i Nostri Mosaici Artistici

i Nostri Mosaici Artistici

Pur avendo nobili e antiche origini il mosaico è tuttora un’arte praticata in tutto il mondo. In Italia naturalmente il centro del mosaico contemporaneo resta Ravenna. Esistono tre metodi diversi per la messa in opera del mosaico il metodo diretto: è il più semplice e il più rapido: dopo avere effettuato un disegno a carboncino sul supporto, si applica uno strato poco spesso di adesivo sulle zone da lavorare. Si dispongono inizialmente le tessere più grandi, quindi si inseriscono le più piccole; questa disposizione è realizzata dell’esterno verso l’interno. In seguito si applica uno strato di cemento (per le giunzioni tra le tessere) che si asporta dopo essiccazione. il metodo indiretto: si attaccano le tessere alla rovescia su un supporto provvisorio, per ottenere una superficie piana. Quindi si incolla il tutto sul supporto definitivo, e si toglie il fondo provvisorio. Il supporto provvisorio raccomandato nei manuali è molto spesso la carta Kraft. Questo tipo di carta è sensibile all’adesivo solubile in acqua e si deforma. Le tessere incollate sulle convessità si troveranno nelle concavità una volta che si sarà attaccato l’insieme sul supporto definitivo. Il poliestere non impermeabile (completamente insensibile all’adesivo solubile in acqua) dà risultati migliori e si disincolla molto facilmente per il semplice fatto che l’acqua contenuta nelle giunzioni o il cemento adesivo ha rammollito l’adesivo solubile in acqua. il metodo doppio: è una combinazione dei metodi diretti ed indiretti

Info sull'autore

stefano.r editor